Come tutti gli anni, nel mese di ottobre, in Italia si festeggia la settimana mondiale dell’allattamento materno (Sam), evento che viene celebrato in oltre 170 paesi per promuovere, proteggere e sostenere l’allattamento materno.
Infatti, numerosi studi hanno dimostrato che allattare un bambino per i primi sei mesi di vita solo con il latte della madre, per poi integrarlo con altri alimenti sino al compimento del secondo anno di vita e oltre, costituisce un patrimonio importante per la sua salute.
Quest’anno il tema della Sam è il seguente: “Sostenere l’allattamento: vicine alle madri”.
E questa vicinanza può essere ottenuta grazie ai cosiddetti “peer counsellors” (consulenti alla pari), ovvero mamme che sostengono altre mamme e le aiutano ad affrontare le piccole difficoltà che possono incontrare durante l’allattamento materno del loro piccolo.
L’Asl n. 1 di Massa e Carrara è l’unica Azienda Sanitaria della Regione Toscana ad avere aderito a questa iniziativa e, in tale occasione, la Società della Salute della Lunigiana ha promosso due giornate dedicate al tema, che si inseriscono nel calendario di eventi che coinvolgono tutto il territorio provinciale dal 1° al 7 ottobre.
Le due giornate, che saranno coordinate dall’Unità Operativa Assistenza Ostetrica e dall’Unità Funzionale Attività Consultoriale Zona Lunigiana, si avvarranno della collaborazione attiva delle ostetriche aziendali.
Il primo evento è in programma giovedì 3 ottobre, alle ore 15, presso il centro polivalente “Icaro” di Costamala di Licciana Nardi, dove sarà presentata la costituzione di un gruppo di “peer counsellors” denominato “Latte, amore e fantasia”.
L’idea è nata dalle ostetriche per cercare di ricreare un tessuto sociale ed un entourage femminile che colmino quel senso di solitudine che spesso le madri vivono dopo la nascita del loro bambino.
Le mamme individuate dalle ostetriche si sono incontrate all’interno dei corsi di accompagnamento alla nascita e, successivamente, hanno frequentato un gruppo dopo parto (dal secondo mese sino al primo anno di vita del bambino), sperimentando l’importanza di condividere e confrontarsi, comprendendo che “l’unione fa la forza”.
In seguito hanno costituito un gruppo di “mamme esperte” ed hanno iniziato un percorso formativo di 24 ore, condotto da ostetriche, affinché potessero unire la loro preziosa esperienza di mamme a nozioni di fisiologia dell’allattamento materno e di tecniche di comunicazione.
Una volta pronte hanno assunto un’identità e creato il loro logo, sono stati inseriti i loro contatti sul sito web dell'Asl n. 1 di Massa Carrara, hanno creato una pagina facebook e ora collaborano, sia individualmente che come gruppo, ad iniziative aziendali, locali e con le ostetriche consultoriali.
Il secondo evento, “Allattiamo in piazza”, si terrà sabato 5 ottobre in piazza della Repubblica a Pontremoli, dalle ore 10 a mezzogiorno, in occasione del mercato settimanale, durante il quale le ostetriche e il gruppo di mamme “Latte, amore e fantasia” saranno a disposizione per accogliere donne, mamme e i loro piccini.
Tutto questo rientra nel progetto Oms – Unicef “Comunità amica del bambino”, percorso intrapreso dall'Asl n. 1 di Massa Carrara e dalla Società della Salute della Lunigiana, che prevede il coinvolgimento e la collaborazione tra le strutture sanitarie e la comunità locale (Comuni, scuole, biblioteche, farmacie, negozi) per la creazione di una “rete” operante per un obiettivo condiviso: la promozione e il sostegno dell’allattamento al seno.


Aulla, 28 settembre 2013


                                                                                                                     L’ufficio stampa
                                                                                                                        SdS Lunigiana